Logo Rai3

Olha Vozna - Ucraina

Il programma è stato realizzato in collaborazione con il Ministero dell'Interno - Dipartimento per le Libertà Civili e l'Immigrazione

e con il cofinanziamento del Fondo Asilo Migrazione e Integrazione 2014-2020



Protagonisti

Vinod Sookar

Mauritius

Vinod, 44 anni, è passato dall’amore per la cucina a quello per l’Italia. E’ un cuoco stellato da 22 anni insieme a sua moglie, Antonella Ricci, titolare di un ristorante nella capitale della cucina pugliese: Ceglie Messapica. Vinod è stato fra i primi immigrati che si sono stabiliti in questo piccola ma caratteristica città d’arte, fra le più antiche della regione. Le prime volte in cui si presentava in paese, al suo passaggio le anziane si facevano il segno di croce, pensavano fosse un sacerdote: gli unici stranieri di Ceglie infatti erano i preti venuti a dare una mano al parroco.

Vinod è cresciuto in una modesta famiglia mauriziana: suo padre era un dipendente pubblico, la mamma sarta. Voleva fare il meccanico, ma non ha passato l’esame per poter accedere al un corso di formazione professionale. E così si è orientato verso la cucina e dopo un breve corso ha iniziato a lavorare in una grande catena di alberghi dove si è specializzato nella cucina italiana. Non aveva mai pensato di emigrare dalla sua isola, anche perché allora, negli anni Novanta, era vietato.

Nel 1995 Vinod partecipa ad uno scambio internazionale di cuochi che si tiene presso il suo hotel, a Mauritius. Fra i tanti, c’è anche Antonella, titolare di un rinomato ristorante in Italia. Vinod chiede di poter fare uno stage presso il suo locale. E’ così che esce per la prima volta dalla sua isola, e arriva in Italia, con un permesso di studio. Vive per tre mesi in un trullo, ma soprattutto scopre un mondo che non conosceva: gusta la vita di Ceglie Messapica, dove viene accolto bene, nonostante la diffidenza iniziale. Scopre un mondo, ma lo deve subito abbandonare. Quando torna a Mauritius, la sua terra gli va stretta.

Proseguono i contatti con Antonella, con cui ha lavorato nei tre mesi di corso in Puglia, tanto che i due decidono di rivedersi. L’occasione è favorita da un secondo stage che Vinod riesce ad ottenere in Italia, sempre nel ristorante di Ceglie, dove questa volta lui e Antonella si dichiarano, fino ad arrivare a decidere di sposarsi. Vent’anni e due figlie dopo, continuano a vivere e lavorare insieme, con grande successo: hanno partecipato a trasmissioni televisive (Master Chef) e concorsi internazionali a New York, Dubai e Shanghai oltre che, ovviamente, a Mauritius e in Italia.

Vinod è in contatto con alcuni connazionali che vivono a Bari. La comunità mauriziana in Italia è composta da circa settemila persone, il dieci per cento vive in Puglia. Lui però, ormai si sente più italiano che mauriziano, e non solo quando lavora nel ristorante di famiglia, dove pure ha inserito un po’ delle spezie e dei gusti caratteristici della sua isola: mix di sapori e saperi indiani, africani ed europei. A Ceglie, Vinod insegna anche in una scuola di cucina, fondata in collaborazione con Gualtiero Marchesi.

Articoli Correlati

Rai.it

Siti Rai online: 847